t size='2'>
La Provincia, nel rispetto delle linee di programmazione e degli indirizzi regionali, predispone, sentite le istituzioni scolastiche interessate, i Piani di organizzazione della rete scolastica, che comprendono le azioni di istituzione, aggregazione, fusione e soppressione di scuole, in modo da garantire pari opportunità di fruizione dell'offerta formativa sull'intero territorio e l'utilizzo, l'organizzazione e la gestione ottimale degli edifici, delle attrezzature scolastiche e dei servizi per l'accesso. I piani possono riguardare sia l'organizzazione complessiva della rete scolastica, sia interventi parziali. La programmazione si svolge assicurando il principio della partecipazione di tutti i soggetti interessati. La sede del processo di programmazione, a livello territoriale, è la Conferenza Provinciale di Coordinamento (vedi sottosezione), che sui piani di organizzazione della rete scolastica deve esprimere un parere obbligatorio prima dell'adozione degli atti da parte del Consiglio provinciale. La competenza provinciale è riferita all'istruzione secondaria di II grado. La Conferenza, tuttavia, si esprime anche sugli altri segmenti di istruzione, sulla base delle proposte presentate dai Comuni.


Normativa:

 

 



La programmazione provinciale/procedura

Il processo di programmazione si svolge secondo il seguente iter:


PIANO PROVINCIALE PER L'ANNO SCOLASTICO 2016/2017

Il Piano Provinciale è stato deliberato dal Consiglio Provinciale il 30/11/2015, atto n. 29, per tutte le Scuole di ordine e grado.

Di seguito si possono visualizzare le tabelle informative che illustrano l'intero quadro dell'offerta delle Scuole Superiori della provincia di Piacenza per l'anno scolastico 2016/2017.

Per informazioni, oltre che alle Scuole, è possibile rivolgersi al Servizio Polizia Provinciale, Ufficio di Presidenza, Istruzione e Formazione, Pari Opportunità, al seguente recapito telefonico: 0523/795520.



Allegati