> Tel.0523/795520
E mail: marinella.maffi@provincia.pc.it

Competenze:

Le norme citate non impongono, né definiscono un modello di relazione fra le Province e le autonomie scolastiche.
La Provincia ha proposto ai Dirigenti delle scuole superiori autonome, nei cui confronti è più ampio il quadro delle funzioni, l’attivazione di un confronto permanente, periodico e unitario, al duplice scopo di migliorare il flusso delle informazioni, il quadro conoscitivo comune necessario per il migliore esercizio delle funzioni istituzionali e di promuovere il confronto e la programmazione condivisa. Il Tavolo è, altresì, strumento per la promozione di iniziative congiunte di qualificazione del sistema scolastico.
Il Tavolo viene periodicamente convocato dal Dirigente del competente Servizio Provinciale.

Normativa:

Le norme che delineano un rinnovato modello di relazione fra scuola ed enti locali sono:
-    D.lgs 112/98 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n.59”;
-    Decreto del Presidente della Repubblica n. 275/99 “Regolamento recante norme in materia di Autonomia delle istituzioni scolastiche ai sensi dell’art. 21, della legge 15 marzo 1999, n.59”;
-    Legge costituzionale 3/2001 “Modifica all’art. 51 della Costituzione”;
-    L.R. 12/2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro”;
-    L.R. 5/2011 “Disciplina del Sistema Regionale dell'Istruzione e formazione professionale”.
-    L.R. 13/2015 “riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su città metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni”



Il Tavolo Permanente Dirigenti scolastici scuole superiori (composizione)


Il Tavolo è composto da:

Partecipano al Tavolo, oltre alla Provincia ed ai Dirigenti Scolastici della Scuola Secondaria di II grado Statale, altri rappresentanti delle Istituzioni, esperti o altri soggetti in relazione agli argomenti all’ordine del giorno.



Normativa